<%if foto<>"0" then%>

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

6 giugno 2011

105.000 cristiani trucidati all'anno: toc toc c'è nessuno?


La persecuzione dei Cristiani è una delle più feroci e imponenti nella storia dell'uomo. La crudeltà con cui vengono sterminati, non conosce limiti, ho visto fotografie di donne impalate in bocca, di uomini donne e bambini decapitati e le teste messe in bella mostra con una sigaretta fra le labbra, di bambini sgozzati, di donne stuprate e poi arse vive, un museo degli orrori che dovrebbe far urlare allo scandalo, ogni persona per bene.
Al contrario il massacro dei Cristiani, viene occultato, minimizzato e ignorato, come se a morire fossero insetti e non persone.
Le cifre poi sono ancor impressionanti delle immagini che si trovano in rete: “Ogni cinque minuti un cristiano muore ucciso per la sua fede”, a dare l’agghiacciante notizia é il sociologo Massimo Introvigne nel suo intervento alla Conferenza internazionale sul dialogo interreligioso, in svolgimento in Ungheria.
Introvigne, rappresentante dell'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (OSCE) per la lotta all'intolleranza e alla discriminazione contro i cristiani, ha reso noto che i cristiani uccisi ogni anno per la propria fede sono 105.000, contando solo i veri e propri martiri, messi a morte perché cristiani, senza considerare le vittime di guerre civili o tra Nazioni.
Un milione di vittime sono bambini. Bambini lo sottolineo.
“Se non si gridano al mondo queste cifre, se non si ferma questa strage, se non si riconosce che la persecuzione dei cristiani è la prima emergenza mondiale in materia di violenza e discriminazione religiosa, il dialogo tra le religioni produrrà solo bellissimi convegni ma nessun risultato concreto” ha dichiarato Introvigne, e aggiungo io, la sparizione dei Cristiani dai paese islamici.
Anche perchè questo famoso “dialogo” a me sembra più un monologo in cui i cristiani usano le parole, e i musulmani coltelli, pistole, machete e spade.
Importiamo tanti " poveri profughi " che al loro paese ammazzano cristiani come fossero moscerini, ma davvero vogliono farci credere che questi massacratori di cristiani arrivati nei nostri Paesi, desiderano integrarsi con noi? Con gente che odiano e disprezzano e che, a casa loro potevano ammazzare a piacimento?

Una piccola galleria degli orrori, ricordando che a parti inverse, se cioè i Cristiani commettessero questi orrori contro i musulmani, sicuramente ci sarebbe una sollevazione mondiale di tutte le  "anime belle", che tacciono e fanno finta di non vedere.







Orpheus




permalink | inviato da Orpheus il 6/6/2011 alle 18:5 | Descrizione: Descrizione: Descrizione: Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) |
Descrizione: Descrizione: Descrizione: Versione per la stampa